Pompei: imprenditori americani si candidano a sponsorizzare un “Piano salva Scavi”

Un pool di imprenditori americani ha incontrato il Sindaco di Pompei Claudio D’Alessio per definire un piano di sponsorizzazioni dell’area archeologica. La delegazione , guidata dal professor Barry Goldsmith, docente di beni culturali e rappresentante della “JaxFax Travel” di New York, era composta da Barbara A. Noe, della “National Geographic” di Washington D.C., da Jordan […]

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Un pool di imprenditori americani ha incontrato il Sindaco di Pompei Claudio D’Alessio per definire un piano di sponsorizzazioni dell’area archeologica. La delegazione , guidata dal professor Barry Goldsmith, docente di beni culturali e rappresentante della “JaxFax Travel” di New York, era composta da Barbara A. Noe, della “National Geographic” di Washington D.C., da Jordan Murray del “Gate1 Travel”, da Alexandra Balfour-Stewart, presidentessa della “Knightsbridge Corporation”, Carolyn Masone della “Essence of Italy”, Barbara Penny Angelakis della “Travel Features Editor” e Anna Diana Mariani customer relations della “Meridiana fly” con sede a Jamaica New York.

Dopo un primo incontro interlocutorio, al quale seguiranno altri per la definizione del “Piano salva Scavi”, la delegazione è stata accompagnata da un rappresentante dell’Amministrazione Comunale in un tour archeologico tra le antiche vestigia.
Grande ammirazione è stata espressa dalla delegazione americana per l’unicità della “Villa dei Misteri”, così come hanno rappresentato un forte rammarico per il crollo della “Schola Armaturarum Juventis Pompeiani”.
Il Sindaco Claudio D’Alessio: “L’interessamento degli imprenditori e degli studiosi americani, in merito alla volontà di voler collaborare per il superamento dell’attuale situazione di degrado che sta vivendo l’area archeologica pompeiana, ci onora e ci fa ben sperare circa le ottime possibilità di redigere un piano di rilancio per gli scavi di Pompei”. (am)