Sanremo 2012: Patti Smith infiamma l’Ariston. Ripescati Carone-Dalla e D’Alessio-Bertè

Sanremo 2012: Patti Smith infiamma l’Ariston. Ripescati Carone-Dalla e D’Alessio-Bertè

In una splendida scenografia firmata da Gaetano Castelli, finalmente è arrivata una serata in cui la musica italiana è stata la protagonista. Serata memorabile, dimostrazione di come si possano fare buoni spettacoli senza bisogno di parolacce o di predicatori strapagati. Il palco dell’Ariston si è aperto all’esecuzione di 14 canzoni tra le più famose del patrimonio musicale italiano. Musiche che hanno portato la melodia tricolore in giro per il

mondo. Gli artisti in gara hanno, per l’occasione, rivisitato in chiave internazionale le canzoni in coppia con interpreti di livello internazionale.
Uno dei momenti più indimenticabili di questo festival resterà l’esibizione di Patti Smith che accompagnata dai Marlene Kuntz ha cantato prima “Impressioni di Settembre” e poi la sua “Because Tonigh” ottenendo una meritatissima standing ovation.
Ad abbassare la media ci ha pensato Rocco Papaleo, con una canzone buffa “La Foca” che forse poteva evitare di cantare in una serata cosi musicalmente importante e sopratutto subito dopo Patti Smith!
Da bocciare la “statuaria” Ivanka, che nonostante un abito trasparente non ha fatto venire i “brividi hot” di Belen!

Una “performance” scadente il ballo legnoso di Federica Pellegrini, particolarmente mascolina se paragonata alle bellezze sanremesi di questi giorni, Belen, Mrazova e Canalis.
Molto particolare l’esibizione di Nomei e di Sarah Jane Morris che dopo la la canzone di Battisti “Amarsi un pò” in scaletta hanno fatto un “fuori programma” interpretando la famosissima canzone di Tracy Champman concludendo così i duetti di questa bella serata musicale.
Ma… Sanremo è…Sanremo per cui dopo tanta bella musica, nel corso della serata si è dato spazio anche per riascoltare le 4 canzoni degli artisti non ammessi nella serata di mercoledì, con votazione tramite televoto.
I risultati da casa (anche se le pratiche illegali del televoto non garantiscono la regolarità della gara) hanno decretato la riammissione di Carone – Dalla e D’Alessio – Bertè.
Al termine della serata è stata premiata come miglior duetto della serata “Viva l’Italia nel mondo” “l’interpretazione-esecuzione” di Patti Smith e i Marlene Kunz che ha ottenuto più voti dalla giuria dei giornalisti dell’Ariston.

Luisa Stifani