Terremoto, dal 24 agosto sequenza sismica continua, localizzate 52.700 scosse

L’Ingv  rende noto che dal 24 agosto 2016 la sequenza sismica continua con un numero di scosse superiore alle 52.700. Rispetto all’ultimo aggiornamento del 23 gennaio alle ore 11, sono stati localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dellIngv, 13 eventi di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0, concentrati prevalentemente nella parte settentrionale tra le province di […]

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

L’Ingv  rende noto che dal 24 agosto 2016 la sequenza sismica continua con un numero di scosse superiore alle 52.700. Rispetto all’ultimo aggiornamento del 23 gennaio alle ore 11, sono stati localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dellIngv, 13 eventi di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0, concentrati prevalentemente nella parte settentrionale tra le province di Macerata e Perugia e nell’area a sud tra le province dell’Aquila e Rieti. La sequenza sismica continua a essere attiva anche nella parte settentrionale tra le province di Macerata e Perugia e questa notte in quell’area si sono verificati 5 terremoti di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0 e 2 di magnitudo maggiore di 4.0, avvenuti alle ore 04:37 italiane (4.0) e alle ore 05.10 italiane (4.2).