Guzzanti infanga l’operato della protezione civile: 2,700 firme pro Bertolaso

Guzzanti infanga l’operato della protezione civile: 2,700 firme pro Bertolaso

Ancora una volta la solita “sagra” dei numeri, che non rende giustizia alla verità. C’è chi dice che domenica, alla villa comunale, per la manifestazione di ringraziamento a Guido Bertolaso e alla Protezione civile, eravamo 300. Altri hanno parlato di un migliaio. La realtà che sono state raccolte circa 2.700 firme di solidarietà al Capo della Protezione civile e alla sua struttura, che meritano tutto il nostro ringraziamento e tutta la nostra ammirazione e stima.Dover denigrare a tutti i costi chi ci ha fatto del bene non fa onore all’Aquila e agli Aquilani.

Complimenti a Sabina Guzzanti!
Si è intrufolata nella nostra città distrutta dal sisma per realizzare una specie di film nel quale dare un’idea negativa del Governo Berlusconi e della Protezione civile.
Ha sfruttato la nostra tragedia per parlare male – in Italia e, purtroppo, all’estero – di chi ha profuso tutte le proprie energie per dare una casa a chi non l’aveva in tempi brevissimi, per sostenere economicamente le persone in difficoltà, per dare un pasto caldo nelle prime ore del dramma a decine di migliaia di persone, per offrire i contributi economici a chi ha voluto ricostruire da subito.
Dov’era questa quando si trattava di scavare tra le macerie? Dov’era quando si trattava di montare le tende? Dov’era quando migliaia di famiglie potevano finalmente beneficiare di un tetto, anche se provvisorio?
Bene ha fatto il ministro per i Beni culturali, Bondi, a non andare al Festival di Cannes, dove verrà proiettata questa pellicola, che non rende giustizia all’Italia e all’Aquila.
La libertà dell’espressione di pensiero è sacra, ma la signora Sabina Guzzanti sia più obiettiva e magari pensi a realizzare un altro documentario per illustrare quale sia stato il lodevole lavoro dell’Esecutivo e della Protezione civile per il nostro territorio devastato dal terremoto.

Il Consigliere comunale dell’Aquila
Roberto Tinari (Gruppo Dca – Rialzati L’Aquila)

Foto: Manuel Romano

  • norman

    Sono d’accordo con la Guzzanti Bertolaso è un ladro, un bugiardo ed uno sciocco vanaglorioso, lui ed i suoi simili sono la vera VERGOGNA d’Italia.
    Tutto il resto, se va bene, sono chiacchiere insulse,altrimenti sono difese d’ufficio di chi vorrebbe accodarsi al carro degli approfittatori.
    T.N.B.

  • Marco42

    Non capisco più gli Italiani, vanno a gara per diffamare ancora di più il paese. Conduce trasmissioni in tv di Stato, ed è sempre una presa in giro per il nostro paese, tanto da fare un film. Non dovrebbe vergognarsi? Questa gente la sospenderei per la vita, e dovrebbero andare a lavorare altrove: ESTERO. Allora, capirebbero la differenza di libertà che c’è.

  • norman

    ridicolo,esilarante,colpevole è chi denuncia, non chi COMMETTE reati.
    D’ora in poi la vittima in galera!!!!!
    ed il criminale santificato!!!!!!!!!!
    grandioso ed etilico,
    grazie per le risate che mi allietano la serata
    T.N.B.

  • Lollo

    Come Aquilano mi sento molto riconoscente all’operato della Protezione Civile, grazie a loro già dalle prime ore del devastante sisma abbiamo avuto dignità e non ci siamo mai sentiti soli. Tanti sono ancora i problemi da risolvere in una città devastata ma, non possiamo additare tutti i problemi dell’Aquila a Bertolaso. Da anni abbiamo “Istituzioni” assenti, a L’Aquila mancava di tutto (viabilità, adeguamenti antisismici, spazi sociali per i giovani,…) Quello che è stato fatto a L’Aquila è un gran esempio per tutto il Mondo. BASTA CON LE STRUMENTALIZZAZIONI POLITICHE, E ORA CHE CHI HA VOGLIA DI FARE SI METTA A LAVORARE… I politici locali hanno gli strumenti per poterlo fare, vedremo se saranno all’altezza del compito assegnato e tanto richiesto.

  • TerryMoto

    Per norman: che brutto parlare con “slogan precostituiti” (mi sembrano tanto vicini ad alcune aree politiche marginali). Quando si opera alacramente ci sono cose che inevitabilmente fanno scontenti. La “concertazione” è bella sulla carta. L’emergenza imponeva decisioni veloci e non sempre condivisibili. Se non si faceva così, oggi i nostri politici, i comitati, gli imprenditori, gli ambientalisti, i radicali, i leghisti, … stavano ancora a discutere su come e dove intervenire. I terremotati avrebbero avuto i loro “confortevoli” container e loro a discutere in ville ed hotel a 5 stelle!
    La Guzzanti per me è paragonabile a quei farabutti che se la ridevano dopo il sisma immaginando gli affari che avrebbero fatto. Anche la comica (protetta dal suo papino) vuol fare soldi con i terremotati (non gli bastano i soldi della RAI) e grazie alle sue “conoscenze” va pure al festival Cannes a denigrare l’Italia che lavora!

  • Gianni

    Il lavoro di Bertolaso e di Berlusconi è ammirevole

  • Lemme

    Forza Italia e Forza Bertolaso

  • topogigio

    Ma falla finita con questa politica delle banane. Mancano 2 anni alle elezioni e ti stai solo costruendo un consenso sulla scia dell’onda di questo film. Da tutto quello che dichiara questo uomo, attualmente parte di un consiglio comunale, quindi che dovrebbe lavorare su problemi molto grossi invecee di occuparsi di queste banalità, si evince chiaramente che non ha nemmeno visto il film.
    Pietoso tentativo di trovarsi qualche consenso in piu’ per il futuro sulle spalle del terremoto, proprio come ha fatto la guzzanti con il suo film (dichiarazioni sue)
    Vada a lavorare per la città. grazie.

  • Demianlee

    Bertolaso….puah!
    Contenti voi.
    Io ricordo il Friuli e non mi pare sia stato come l’Abruzzo.
    Ma si vede che a voi piace così.
    Adottatelo e offritegli vergini e preservativi, egli veglierà su di voi.

  • guido

    sono un tecnico, ho lavorato col terremoto del 1984 in molise, nel 1986 cominciarono le prime riattazioni, si accese per coloro che ebbero la casa danneggiata dal sisma un filo di speranza, si cominciava ad uscire dai container, cominciava la gente a chiamarmi tutte le mattine per chiedermi quando avremmo iniziato i lavori per riparare la loro casa …… tutto questo è durato diversi anni, ora nel 2010 non mi telefona più nessuno, non è che le case sono state aggiustate, riparate o ricostruite, sono tutti passati a ….. miglior vita….

  • andrea

    se vi piace Bertolaso tenetevelo.
    E’ evidente che chi commenta positivamente non abita all’Aquila.

  • roberto

    ma si esiliamola guzzanti chiudiamo ANNO ZERO guardiamo solo
    il Tg di Emilio Fede la sera invece di tornare a casa dai nostri figli andiamo tutti a fare ilBUNGA BUNGA..Che Paese
    ragazzi se tutto va bene siamo rovinati………

  • Tomaso Casula

    Un detto friolano recita: L’ignorante sa tanto; l’intelligente sa poco;il sapiente nonsa nulla;
    lo stupido sa tutto. Con gli stupidi denigratori non si ricostruisce L’Aquila. Si rimbocchino le maniche come fecero i friulani. Allora non esisteva la protezione civile. Tomaso da Udine.

  • Luigi Rosa

    peccato che Bertolaso abbia smesso di lavorare in protezione civile (confermatemi che è andato in pensione, vi progeo, è una speranza che ho) altrimento potevamo sbolognarlo e mandarlo in Giappone a dare il suo essenziale contributo lì… tra tsunami, terremoti e radiazioni il lavoro non gli sarebbe mancato ..magare a fare i massaggia trovava qualche giapponesina…
    Luigi Rosa da L’Aquila

  • NARINO

    SIA BERTOLASO CHE BERLUSCONI HANNO FATTO E NON SOLO PARLATO E IN TEMPI BREVI HANNO DATO CASA AGLI AQUILANI.
    I COMUNISTI COME SEMPRE PARLANO E BASTA E NON CONCLUDONO NULLA SANNO SOLO CRITICARE CHI FA, IN TUTTO IL MONDO HANNO FALLITO E VORREBBERO ESSERE MANTENUTI ANCHE QUI DA NOI.
    IN ITALIA CI SONO DUE CATEGORIE DI PERSONE CHI FA E LAVORA E CHI PRENDE LO STIPENDIO E E’ MANTENUTO E NON PRODUCE NULLA COME IL 40 PER CENTO DI CHI LAVORA NEL PUBBLICO CHE PERCEPISCE SOLO LO STIPENDIO E COSTA E BASTA.SE NON CANBIA QUALCOSA IN ITALIA SIAMO DIRETTI AL BARATRO.

  • luigicw5

    Ma ora che Bertolaso non c’è più la Guzzanti che fa, e se va via Berlusconi finisce anche annozero. Pensa quanti disoccupati. Ma il sindaco Cialente è l’emblema del partito comunista,( Mi dimetto, no resto! ).Di sicuro, non concludo, niente tanto a me le colpe non le danno mai sono di sinistra, quindi nella categoria di quelli che sanno fare meglio degli altri a parole, quindi al massimo è colpa degli altri.

  • luigicw5

    Ma ora che Bertolaso non c’è più la Guzzanti che fa, e se va via Berlusconi finisce anche annozero. Pensa quanti disoccupati. Ma il sindaco Cialente è l’emblema del partito comunista,( Mi dimetto, no resto! ).Di sicuro, non concludo, niente tanto a me le colpe non le danno mai sono di sinistra, quindi nella categoria di quelli che sanno fare meglio degli altri a parole, quindi al massimo è colpa degli altri.

  • Damiano

    Ma se uno volesse vedere il piano di ricostruzione, magari anche provvisorio e con il relativo finanziamento da definire, dove lo può trovare?

  • http://pulse.yahoo.com/_TUSVEQ7IC7HGNWU7WV547BBE34 Marco

    Finalmente un articolo corretto e di informazione imparziale. Mi spiace che L’Aquila sia stata aizzata negativamente dal suo Sindaco perchè appartenente all’opposizione. I miracoli per una tragedia del genere non li fò nessuno salvo il Padreterno.Per quantoriguarda la Guzzanti sappiamo con chi è schiarata con i suoi monologhi sempre a senso unico ed a volte anche offensivi.

  • Alfio Leonardi

    La signorina guzzanti non mi fa’ ne ridere ne piangere,mi fa’ solamente chifo sentire i suoi commenti sull’onorevole e dignitoso sig Bertolaso.Appunto, come giustamente dice il consigliere Roberto Tinari,dove si trovava costei quando i cittadini fell’Aquila piangevano i loro morti?Vergogna signorina Guzzanti, lei con quel video che non ho visto e non vedro mai ha offeso la dignita’ di tutti gli italiani

  • Alfio Leonardi

    mI DISPIACE DIRTELO oltre ad essere una zavorra di razza umana credo che avresti bisogno di una curetta perche’la lingua che hai e’ piu’ puzzolente di una cava sulfurea.Incomincia tu ad usare i cosidetti goddom non per metterli in quel posto bensi ‘in testa.credo che ti stara’ a pennelo.

  • Alfio Leonardi

    Non dovresti chiamarti norman ma bensi’badman.Il sg Bertolaso fin’ora non e’ stato inguisito di niente anzi per la stragrande maggioranza di gente e fra questi gli stessi aguilani ha operato molto bene.La vergogna d’Italia sei tu e da amico ti dico che tu non hai mai capito niente della vita.Lasciatelo dire da uno che ha girato il mondo.Ate come a qull’altro che ho scritto vi da’ fastidio che un uomo sia ancora virile.Il problema e’ tuo e dovresti risolverloda uomo e non da quacquaracqua

  • PietroM.

    Prima di tutto impara l’italiano, e soprattutto la punteggiatura. Poi spiegami una cosa, dato che i “comunisti” mangiano con i soldi dello Stato, allora Maroni ed il tuo amico Berlusconi sono comunisti, perché da quello che mi risulta, hanno speso 300 MILIONI DI EURO in più, solo per boicottare il referendum che si è appena concluso, non accorpandolo con le amministrative. Spiegami se sono comunisti, gli imprenditori che grazie alla situazione di emergenza hanno mangiato ampiamente sulla tua cara L’Aquila, lucrando sulle disgrazie altrui, con i soldi di noi privati cittadini. A me sembra che chi parla e basta, è proprio il tuo caro premier, il quale non ha mantenuto neanche mezza promessa, ma per fortuna sembra che ormai anche i suoi elettori se ne siano accorti. Mi correggo, rileggendo il tuo post, è chiaro che se ne sono accorti solo i suoi elettori che hanno un minimo di sale in zucca.

  • PietroM.

    Prima di tutto impara l’italiano, e soprattutto la punteggiatura. Poi spiegami una cosa, dato che i “comunisti” mangiano con i soldi dello Stato, allora Maroni ed il tuo amico Berlusconi sono comunisti, perché da quello che mi risulta, hanno speso 300 MILIONI DI EURO in più, solo per boicottare il referendum che si è appena concluso, non accorpandolo con le amministrative. Spiegami se sono comunisti, gli imprenditori che grazie alla situazione di emergenza hanno mangiato ampiamente sulla tua cara L’Aquila, lucrando sulle disgrazie altrui, con i soldi di noi privati cittadini. A me sembra che chi parla e basta, è proprio il tuo caro premier, il quale non ha mantenuto neanche mezza promessa, ma per fortuna sembra che ormai anche i suoi elettori se ne siano accorti. Mi correggo, rileggendo il tuo post, è chiaro che se ne sono accorti solo i suoi elettori che hanno un minimo di sale in zucca.

  • PietroM.

    Prima di tutto impara l’italiano, e soprattutto la punteggiatura. Poi spiegami una cosa, dato che i “comunisti” mangiano con i soldi dello Stato, allora Maroni ed il tuo amico Berlusconi sono comunisti, perché da quello che mi risulta, hanno speso 300 MILIONI DI EURO in più, solo per boicottare il referendum che si è appena concluso, non accorpandolo con le amministrative. Spiegami se sono comunisti, gli imprenditori che grazie alla situazione di emergenza hanno mangiato ampiamente sulla tua cara L’Aquila, lucrando sulle disgrazie altrui, con i soldi di noi privati cittadini. A me sembra che chi parla e basta, è proprio il tuo caro premier, il quale non ha mantenuto neanche mezza promessa, ma per fortuna sembra che ormai anche i suoi elettori se ne siano accorti. Mi correggo, rileggendo il tuo post, è chiaro che se ne sono accorti solo i suoi elettori che hanno un minimo di sale in zucca.

  • PietroM.

    Prima di tutto impara l’italiano, e soprattutto la punteggiatura. Poi spiegami una cosa, dato che i “comunisti” mangiano con i soldi dello Stato, allora Maroni ed il tuo amico Berlusconi sono comunisti, perché da quello che mi risulta, hanno speso 300 MILIONI DI EURO in più, solo per boicottare il referendum che si è appena concluso, non accorpandolo con le amministrative. Spiegami se sono comunisti, gli imprenditori che grazie alla situazione di emergenza hanno mangiato ampiamente sulla tua cara L’Aquila, lucrando sulle disgrazie altrui, con i soldi di noi privati cittadini. A me sembra che chi parla e basta, è proprio il tuo caro premier, il quale non ha mantenuto neanche mezza promessa, ma per fortuna sembra che ormai anche i suoi elettori se ne siano accorti. Mi correggo, rileggendo il tuo post, è chiaro che se ne sono accorti solo i suoi elettori che hanno un minimo di sale in zucca.

  • PietroM.

    Prima di tutto impara l’italiano, e soprattutto la punteggiatura. Poi spiegami una cosa, dato che i “comunisti” mangiano con i soldi dello Stato, allora Maroni ed il tuo amico Berlusconi sono comunisti, perché da quello che mi risulta, hanno speso 300 MILIONI DI EURO in più, solo per boicottare il referendum che si è appena concluso, non accorpandolo con le amministrative. Spiegami se sono comunisti, gli imprenditori che grazie alla situazione di emergenza hanno mangiato ampiamente sulla tua cara L’Aquila, lucrando sulle disgrazie altrui, con i soldi di noi privati cittadini. A me sembra che chi parla e basta, è proprio il tuo caro premier, il quale non ha mantenuto neanche mezza promessa, ma per fortuna sembra che ormai anche i suoi elettori se ne siano accorti. Mi correggo, rileggendo il tuo post, è chiaro che se ne sono accorti solo i suoi elettori che hanno un minimo di sale in zucca.

  • PietroM.

    Prima di tutto impara l’italiano, e soprattutto la punteggiatura. Poi spiegami una cosa, dato che i “comunisti” mangiano con i soldi dello Stato, allora Maroni ed il tuo amico Berlusconi sono comunisti, perché da quello che mi risulta, hanno speso 300 MILIONI DI EURO in più, solo per boicottare il referendum che si è appena concluso, non accorpandolo con le amministrative. Spiegami se sono comunisti, gli imprenditori che grazie alla situazione di emergenza hanno mangiato ampiamente sulla tua cara L’Aquila, lucrando sulle disgrazie altrui, con i soldi di noi privati cittadini. A me sembra che chi parla e basta, è proprio il tuo caro premier, il quale non ha mantenuto neanche mezza promessa, ma per fortuna sembra che ormai anche i suoi elettori se ne siano accorti. Mi correggo, rileggendo il tuo post, è chiaro che se ne sono accorti solo i suoi elettori che hanno un minimo di sale in zucca.

  • PietroM

    Oh mio dio!!! I cosidetti “goddom” ma stiamo scherzando, sai almeno di cosa parli? Si dice “condom” ignorante, così come “pennello” si scrive con due elle.
    Sono queste quindi le argomentazioni di voi elettori di centrodestra: zavorra umana. Perché invece di insultare non ci esponi valide argomentazioni a favore di Bertolaso? (oltre dire che è una brava persona chiaramente).
    P.s. Un consiglio, rileggi quello che scrivi prima di premere invio, eviteresti di fare scempio della lingua italiana.

  • PietroM

    Lasciatelo dire sei davvero comico. Prima di tutto, rinnovo il mio consiglio di rileggere quello che scrivi prima di postarlo, eviteresti degli strafalcioni che ti tolgono credibilità ancora prima di realizzare le idiozie che effettivamente scrivi. Secondo, traducendo il tuo post in italiano, mi viene una domanda spontanea: come fai a sapere che con il suo “video” la Guzzanti ha “offeso la dignità di tutti gli italiani” se non lo hai neanche visto??
    Per scienza infusa forse, o più probabilmente perché sei una persona che non ha idee proprie, e che ripete come un pappagallo quello che sente dire dagli altri. Complimenti davvero, tu si che dai una bella immagine dell’Italia.
    Distinti saluti,
    Pietro Moroni

  • PietroM

    Lasciatelo dire sei davvero comico. Prima di tutto, rinnovo il mio consiglio di rileggere quello che scrivi prima di postarlo, eviteresti degli strafalcioni che ti tolgono credibilità ancora prima di realizzare le idiozie che effettivamente scrivi. Secondo, traducendo il tuo post in italiano, mi viene una domanda spontanea: come fai a sapere che con il suo “video” la Guzzanti ha “offeso la dignità di tutti gli italiani” se non lo hai neanche visto??
    Per scienza infusa forse, o più probabilmente perché sei una persona che non ha idee proprie, e che ripete come un pappagallo quello che sente dire dagli altri. Complimenti davvero, tu si che dai una bella immagine dell’Italia.
    Distinti saluti,
    Pietro Moroni

  • PietroM

    Lasciatelo dire sei davvero comico. Prima di tutto, rinnovo il mio consiglio di rileggere quello che scrivi prima di postarlo, eviteresti degli strafalcioni che ti tolgono credibilità ancora prima di realizzare le idiozie che effettivamente scrivi. Secondo, traducendo il tuo post in italiano, mi viene una domanda spontanea: come fai a sapere che con il suo “video” la Guzzanti ha “offeso la dignità di tutti gli italiani” se non lo hai neanche visto??
    Per scienza infusa forse, o più probabilmente perché sei una persona che non ha idee proprie, e che ripete come un pappagallo quello che sente dire dagli altri. Complimenti davvero, tu si che dai una bella immagine dell’Italia.
    Distinti saluti,
    Pietro Moroni

  • Alc

    vabbene tutto, ma sappi che a data odierna(14 giugno 2011) a L’Aquila non si sa ancora DOVE ANDARE A SMALTIRE LE MACERIE… le discariche non sono mai state individuate e se provi a buttare qualcosa becchi la multa…

    Alessandro Caputo

  • Anonimo

    Fa bene qualcuno a dare il “lei” alla Guzzanti,certa gente va tenuta lontana.La politica non è mai obiettiva:le ambizioni personali dei politici e dei conduttori televisivi spesso vanno al di là degli interessi di una nazione.Che peccato che la storia di Peppone e don Camillo sia solo letteratura! Vergogna, italiano,non MATURERAI MAI! Per inciso,vorrei chiedere a Pietro M se i comunisti – che hanno fallito in tutto il mondo (vedi paesi dell’entroterra europeo,Russia compresa, che hanno scatenato orde di materiale umano verso l’Italia e paesi limitrofi) abbiano realmente un piano economico per gestire una nazione se non quello di aggiungere nuove tasse – sono maestri in questo! – e creare nuovi inutili (per l’Italia) posti di lavoro anche sul debito pubblico pur di infilare dentro i loro iscritti.Le idee comuniste sono bellissime,ma sono realizzate male,perchè non bisogna togliere al ricco per dare al povero,ma dare al povero quanto basta per metterlo al livello del ricco.Come? Qua sta il difficile,e qua che “i sinistri” debbono lavorare con la testa.Ma per loro è più facile creare nuove tasse…..Buonanotte,PietroM

  • PietroM

    Buonasera,
    vorrei prima di tutto capire sulla base di cosa lei ha dedotto che io sarei un “comunista”. Spero che non stia facendo ridicole generalizzazioni (vedi Narino, più giù). Io al contrario pur convintamente di sinistra non mi ritengo affatto comunista, e la penso esattamente come lei sull’inapplicabilità di una ideologia che per quanto possa essere affascinante non può che risolversi in una mera utopia. Ad ogni modo non c’è alcuna possibilità che vi sia un governo comunista in Italia, semplicemente perché non esiste un vero partito comunista, tutti quelli che si professano tali alla fine comunque fanno una politica destinata ad operare in un’ottica capitalista. Fatta questa dovuta premessa, mi trova nuovamente d’accordo su un altro punto: non bisogna togliere al ricco per dare al povero, bisogna invece permettere a tutti, quindi anche ai poveri, di diventare ricchi, quindi bisogna garantire a tutti le stesse opportunità, a prescindere dalla classe sociale a cui si appartiene. Io credo quindi in uno stato sociale, assolutamente possibile anche in una società capitalista, come dimostrano molti paesi europei, in particolare quelli scandinavi. La scuola, la sanità, devono essere garantite a tutti allo stesso livello, c’è bisogno di meritocrazia in questo stato, e ben venga che le persone di valore riescano ad emergere e guadagnare. Per quanto riguarda il gettito fiscale, non si faccia illudere dalla propaganda berlusconiana, non c’è Stato senza tasse, il problema è come si spende il denaro pubblico. Lei stesso avrà testato l’assoluta inefficienza della nostra pubblica amministrazione, non crede, ad esempio, che quei 300 milioni di euro, spesi solo per non accorpare il referendum con le elezioni amministrative (al solo ed unico scopo di boicottare il referendum) sarebbero stati utili per migliorare molti servizi pubblici assolutamente insufficienti? Vorrei concludere chiarendo che di certo io non mi identifico con il PD ne con nessun’altro partito del centrosinistra, ma da qui a ritenere anche minimamente accettabile l’operato del centrodestra, ce ne passa.
    Cordiali saluti,
    Pietro M.

  • Anna.M

    va benissimo confrontarsi è sinonimo di civilta’ e democrazia. L’importante è che venga fatto senza mettersi troppo sul piedistallo e con fare spocchioso e di superiorita’ denigrando gli altri e soffermandosi non sulla sostanza ma sugli errorini di battittura o punteggiatura nn è vero Sig. PietroM? Ossequi e scenda dal trampolino…

  • Anna.M

    Che la Guzzanti sia faziosa lo sanno anche le pietre. Ma in questa Italia che da sempre è stata strumentalizzata dalla politica (senza distinzione e schieramento) per il proprio tornaconto solo ora che al governo c’è Burlusconi si grida allo scandalo. Chissà quanti bunga bunga sin dalla 1° repubblica…. E chissà quanti Bertolaso e peggio di lui…. Ma quando c’era Prodi la situazione italiana era migliore? O forse i conti dello Stato erano positivi? Bertolaso è uno che ha fatto anche bene il suo lavoro … nn per dire mio ma degli stessi aquilani. O forse era meglio come si è agito nei precedenti terremoti? In cui i terremotati sono stati lasciati veramente soli? La verita’ è che in Italia si parla troppo e i ns politici ci rappresentano molto bene in questo (mi riferisco a tutti gli schieramenti politici nessuno escluso). Saluti bell’Italia e saluti a te PietroM che ne sei il tipico emblema

  • Daniela

    mia nonna diceva,è facile fare il proletario, con le tasche piene. ed io aggiungo: con le ville al mare, in montagna, la barca e poi la casa popolare.Certe persone, sanno solo parlare male dei loro avversari. ne conosco tanta di gente, che pur avendo tanto, alla faccia dei buoni propositi dei fondatori del comunismo ,se ne fregano dei bisogni degli altri e si riempiono le tasche a più non posso. E poi, Bertolaso, non si tocca.Voi potete dire ciò che volete, ma per noi Aquilani per bene, rimane l’uomo che ci ha dato dignità, ha tirato su insieme ai suoi uomini le tende , in men che non si dica, ci ha dato da mangiare, bere e tanto affetto, che era quello che ci serviva di più. lo avete tolto di mezzo, perchè non avete retto al suo confronto. Lui è un uomo speciale, e se pure avesse dei vizi, noi glieli perdoneremmo, senza giudicarlo. Alla faccia di voi bacchettoni, che” se non hai studiato ad Oxford non sei nessuno”, noi siamo gente normale che fa anche qualche errore quando scrive, ma che sarà sempre riconoscente alle persone che ci hanno aiutato in quei momenti di disperazione: a Bertolaso,alla “sua” protezione civile, che ci invidiano in tutto il mondo,ai Vigili del fuoco: i nostri angeli, i militari e i volontari venuti da tutte le parti , magari solo per darci un bicchiere d’acqua.Si capisce che sono Aquilana da ciò che ho detto, un’aquilana che non ha bisogno di essere difesa dalla Guzzanti o da persone come lei, la smettessero di parlare per noi Adesso abbiamo bisogno di fatti e non di parole, che servono solo a loro per mettersi in mostra. Buona vita a tutti

  • PietroM

    Vorrei solo puntualizzare che qui non si tratta di Oxford o di piedistalli, la mia è una critica all’approccio qualunquista di molte persone. Così superficiale da non curare né la forma né la sostanza di ciò che si dice, replicando solo con frasi fatte, o ascoltate alla televisione. Il confronto è utile, ma le persone devono volersi confrontare. Qualcuno può sinceramente spiegarmi, come si fa a contestare ciò che la Guzzanti afferma nel “film”, senza neanche averlo visto?
    Io personalmente amo L’Aquila come città e spero davvero che risorga, la protezione civile ha agito benissimo, aiutata dalla solidarietà di moltissimi volontari per far fronte all’emergenza immediata. Ma adesso? Voi aquilani vi sentite soddisfatti? Il centro storico tornerà mai come prima? Il problema vero è che Bertolaso e Berlusconi ci hanno messo la faccia, ma quelli che veramente vi hanno aiutato sono le persone con cui siete stati sempre a contatto. L’anonimo vigile del fuoco o volontario che sia, loro sì che non si toccano, loro sì che hanno dato tutto per restituirvi la dignità. Infine vorrei che la smetteste di dire che sono qui a rappresentare questo o quel partito di sinistra, io rappresento me stesso, libero cittadino, che vuole il bene della sua terra e nient’altro, e che volentierissimo avrebbe acclamato il sig, Bertolaso se ce ne fosse stato motivo.

  • Anna. M

    Egregio Sig. PietroM io come lei a l’Aquila non c’eravamo quindi le ns. sono solo parole. Lei ha letto il post dell’aquilana Daniela?. Ebbene lei c’era . Mi pare esplicito che la sig.ra decanti i meriti di Bertolaso e tralasci i suoi vizietti di “uomo”. Ma d’altronde chi non ha peccato scagli la prima pietra. Il fatto è che pur di andare contro Berlusconi e la sua equipe (e creda non ne ho una profonda stima) ci si mette pure i tappi alle orecchie e il prosciutto negli occhi. E’ ora di saper ponderare le cose e di essere un po’ obiettivi Noi italiani abbiamo il brutto vizio di andarci sempre contro e di non essere mai solidali tra di noi. Ripeto in Italia si parla troppo! Bisogna essere concreti e guardare anche il lato positivo della medaglia. In questa fase mondiale in cui la crisi ormai la fa da padrona ( a parte la Cina che falcheggia) noi continuamo a parlare e a criticare le manovre di Tremonti. Tremonti è un grande economista che cerca di tenere ancora un po’ a galla i conti di questo Stato ormai disastrato sin dalla prima repubblica. Siamo in comunita’ europea e ora i ns. bilanci non ce li possiamo guardare solo noi. Il deficit quando c’è si vede. Ogni qualvolta ci venga leso un interesse legittimo allora siamo pronti a sminuire tutto l’operato di un governo. Neanche noi pensiamo al bene collettivo pensiamo a cio’ che personalmente ci viene tolto. Il sacrificio che ci hanno chiesto non è insormontabile se questo serve a poter risanare la situazione. Io non sono una libera professionista o una facoltosa eppure sono disposta a vivere con ancora meno se questo riesce a far si che la ns. Italia venga fuori da questo brutto momento economico. Come mai il ministro Tremonti che oggi tutti ritengono scomodo e vogliono fare fuori perchè antipolitico ce lo stanno corteggiando anche gli americani? Forse perchè è riuscito a non farci fare la fine della Grecia? Italiani sveglia è ora di guardare le cose reali e concrete e smetterla di guardare i reality!!!!!!

  • Anna. M

    Egregio Sig. PietroM io come lei a l’Aquila non c’eravamo quindi le ns. sono solo parole. Lei ha letto il post dell’aquilana Daniela?. Ebbene lei c’era . Mi pare esplicito che la sig.ra decanti i meriti di Bertolaso e tralasci i suoi vizietti di “uomo”. Ma d’altronde chi non ha peccato scagli la prima pietra. Il fatto è che pur di andare contro Berlusconi e la sua equipe (e creda non ne ho una profonda stima) ci si mette pure i tappi alle orecchie e il prosciutto negli occhi. E’ ora di saper ponderare le cose e di essere un po’ obiettivi Noi italiani abbiamo il brutto vizio di andarci sempre contro e di non essere mai solidali tra di noi. Ripeto in Italia si parla troppo! Bisogna essere concreti e guardare anche il lato positivo della medaglia. In questa fase mondiale in cui la crisi ormai la fa da padrona ( a parte la Cina che falcheggia) noi continuamo a parlare e a criticare le manovre di Tremonti. Tremonti è un grande economista che cerca di tenere ancora un po’ a galla i conti di questo Stato ormai disastrato sin dalla prima repubblica. Siamo in comunita’ europea e ora i ns. bilanci non ce li possiamo guardare solo noi. Il deficit quando c’è si vede. Ogni qualvolta ci venga leso un interesse legittimo allora siamo pronti a sminuire tutto l’operato di un governo. Neanche noi pensiamo al bene collettivo pensiamo a cio’ che personalmente ci viene tolto. Il sacrificio che ci hanno chiesto non è insormontabile se questo serve a poter risanare la situazione. Io non sono una libera professionista o una facoltosa eppure sono disposta a vivere con ancora meno se questo riesce a far si che la ns. Italia venga fuori da questo brutto momento economico. Come mai il ministro Tremonti che oggi tutti ritengono scomodo e vogliono fare fuori perchè antipolitico ce lo stanno corteggiando anche gli americani? Forse perchè è riuscito a non farci fare la fine della Grecia? Italiani sveglia è ora di guardare le cose reali e concrete e smetterla di guardare i reality!!!!!!

  • Daniela

    si ricordi ” signore che da come parla erudito” adesso uso anch’io paroloni,sembra proprio che abbia studiato ,che in nessuna città devastata dal terremoto o da qualsiasi altra calamità, il centro storico, potrà essere ricostruito così com’era. figuriamoci all’Aquila , che è una città antica, fatta di vicoletti, chiese e antichi palazzi.Quindi, noi non siamo contenti di ciò che abbiamo adesso, ma purtroppo, dobbiamo essere realisti. a questo mondo, nessuno ha la bacchetta magica per far tornare tutto come prima. Qualche mese fa, all’Aquila , è venuto il sindaco di Gemona, lei saprà, che 30 anni fa, li il terremoto ha distrutto tutto. Beh,quel giorno, aveva consegnato ai suoi cittadini, l’ultimo container, allora, se permette, noi siamo contenti di vivere in una casa, anche se consegnata da Berlusconi e Bertolaso che ci hanno messo la faccia, come dice lei, Gli altri non ci hanno messo niente.Poi , non dica che non è di sinistra , perchè traspira da tutti i pori, la sua militanza a sinistra, siete voi che parlate come dei libri scritti da Stalin, con vecchi slogan triti e ritriti. E poi non ripeta le stesse cose che ho detto io, cambiando le parole, perchè sicuramente ,lei ,non stima come me i Vigili del fuoco, i volontari e la Protezione Civile, altrimenti, non sarebbe d’accordo con la Guzzanti.

  • PietroM

    Cara signora, rimango di stucco di fronte alla sua ostilità nei miei confronti.
    Ho affermato più volte la mia stima per chi ha dato una mano a L’Aquila, Vigili del fuoco, volontari, della protezione civile e non. Non so chi le abbia dato il diritto, e la presunzione, di affermare chi goda del mio rispetto e chi no. Sono io a deciderlo, non certo lei, con le sue conclusioni spicciole. Quelle persone le stimo perché come lei, le ho viste da vicino. Visti i toni da lei usati mi trovo costretto a farle presente che ho prestato servizio varie volte come volontario durante l’emergenza, presso la chiesa di Pettino. Quindi, se mi permette, sono io adesso ad offendermi. Detto ciò vorrei che lei mi elencasse quali “slogan triti e ritriti” ho utilizzato. Tra l’altro considero Stalin uno dei più grandi folli che la storia abbia avuto la sfortuna di conoscere. Per concludere, vorrei che mi rispondesse alla domanda che, molto chiaramente, le ho posto nel commento precedente: “come si fa a contestare ciò che la Guzzanti afferma nel “film”, senza neanche averlo visto?”
    Vada a vedere cosa stanno facendo con i soldi per la ricostruzione.
    Cordiali saluti
    Pietro M.

  • Daniela

    mi dispiace se sono sembrata ostile a lei, ma io sono ostile, alle sue idee offensive verso le persone che scrivono, magari sbagliando. Non ha il diritto di farle sentire ignoranti. Io non ho nessuna presunzione, tantomeno quella di dirle a chi deve il suo rispetto, lei è libero di pensarla come vuole, siamo ancora in democrazia. ma se permette anche gli altri sono liberi di esternare le proprie idee. La ringrazio a nome di tutte le persone a cui ha prestato il suo aiuto, ma io non ho usato toni forti, ho cercato di far capire alle persone la nostra realtà in questo momento. Sul fatto di criticare ciò che non si è visto, sono d’accordo con lei, il fatto è che la Guzzanti, la conosciamo bene e sappiamo come si esprime in certi casi. Ma le ribadisco, che non vogliamo essere difesi da nessuno, perchè non siamo colpevoli di niente. In tutte le grandi disgrazie, c’è sempre qualcuno che approfitta e noi non saremo gli ultimi. Quello che spero, è di riavere presto la mia città, ricostruita non come prima, perchè non è possibile, ma meglio di prima. La saluto e nuovamente ringrazio lei e tutti quelli che ci hanno permesso di sorridere ancora.